L’obiettivo grandangolare è uno dei più utilizzati ma anche tra i più desiderati da chi comincia a fare sul serio con la fotografia. Solitamente l’idea del grandangolo si associa alla fotografia paesaggistica, perchè questo è uno dei suoi aspetti più noti, ma in realtà è una lente che può essere adatta a molte situazioni per avere immagini sorprendenti.

Cosa è un obiettivo grandangolare?

Grandangolo, obiettivo grandangolare.In generale si considerano grandangolari quegli obiettivi la cui lunghezza focale è compresa tra 18mm e 35mm (equivalenti nel formato 135), in grado di fornire un ampio angolo di visione. Tra questi si può anche distinguere tra grandangolari “normali” e “supergrandangolari”.

Quelli standard hanno una focale compresa tra 28—35mm con un angolo di visuale che varia tra 60—65°, una visuale compresa anche dai comuni zoom in kit con le fotocamere. I supergrandangolari comprendono focali tra 17mm e 28mm, con un angolo di visione maggiore di 80°, proprio per queste caratteristiche molto usati nella fotografia di paesaggio.

Caratteristiche principali degli obiettivi grandangolari

  • Distorsione: una delle principali caratteristiche dei grandangoli (ma anche una problematica da saper gestire) è la distorsione delle linee, che si accentua al diminuire della distanza focale. Vedremo che nelle fotografie le linee dritte diventano curve, soprattutto vicino ai bordi dell’immagine. Quanto più gli elementi fotografati sono vicini, tanto più saranno interessati da questa distorsione.
  • Profondità di campo: altra particolarità degli obiettivi grandangolari è l’elevata profondità di campo che ci permette di tenere a fuoco la maggior parte dei piani nell’immagine.
  • Grande angolo di visione: i grandangolari, come si intuisce dal loro nome, ci consentono di includere un maggior numero di elementi nella scena.
  • Distanza tra i piani: questi obiettivi accentuano esageratamente la distanza esistente tra i diversi piani, facendo sembrare le cose più lontane di quello che sono in realtà.

Waterfall wide angle

Quando si usa un grandangolo?

È tipico associare gli obiettivi grandangolari con la fotografia di paesaggio, sia in un contesto naturale che in uno urbano, in quanto ci permette di mostrare una porzione maggiore del paesaggio che ci circonda, ma il suo utilizzo non è limitato a questo campo.

Quante volte ti sei trovato davanti ad un edificio che ti piaceva, hai fatto qualche passo indietro per farlo entrare tutto nella foto… però sei rimasto con le spalle al muro e non potevi fare di più? Con un obiettivo così nella borsa non sarebbe successo, infatti l’architettura è un altro degli ambiti in cui si usano molto i grandangolari. Anche nelle foto di interni, dove gli spazi sono ristretti e può essere l’unica soluzione possibile. Da un lato è comodo perchè ci permette di mostrare in una sola fotografia un’intera stanza, ma dall’altro però quella stessa stanza può sembrare più grande di quanto non sia veramente.

Anche nel fotogiornalismo, nei reportage, nei ritratti ambientati e nella fotografia di strada è abbastanza comune l’uso di obiettivi grandangolari, per avvicinare l’osservatore della foto alla scena, si potrebbe dire che invitano lo spettatore ad essere parte del quadro fotografico che sta guardando.

Thailandia, 2014

Come sfruttare al meglio un obiettivo grandangolare

Avvicinati e valorizza tutti i piani. Questo è il consiglio più importante da tenere in considerazione quando si usa un grandangolo: con un angolo di visione così ampio è difficile focalizzare l’interesse in un punto, mentre purtroppo è facile fare fotografie con troppe informazioni ma che non trasmettono un messaggio chiaro, non raccontano nessuna storia.

Il grandangolare ci permette di utilizzare piani diversi nella stessa scena, molto interessante per mettere in primo piano il nostro soggetto protagonista all’interno del contesto. Ma per un buon primo piano devi avvicinarti, anche più del solito, perchè con una focale così corta si rischia sempre di essere troppo lontani.

Cura la composizione e le linee. Quando si lavora con lenti grandangolari è particolarmente importante fare molta attenzione alla composizione dell’immagine, la buona riuscita di una foto dipende tanto da essa. Anche le linee sono un elemento compositivo da sfruttare nella fotografia, ancor di più in questo caso perchè vengono accentuate. I grandangolari fanno spiccare linee convergenti e fughe, che aggiungono dinamismo e forza visiva guidando lo sguardo.

Cloud Movement over The Towers at Longfellow Apartments - Extreme LE Lookup, West End Boston

Ricorda che i grandangolari hanno una notevole distorsione prospettica e creano linee cadenti: molte volte può essere interessante valorizzarle, altre invece è meglio cambiare la composizione o correggerle in post-produzione.

Molte delle fotografie di interni sono fatte con un grandangolo, perchè questo tipo di obiettivo amplia il senso dello spazio. Spesso però l’utilizzo di filtri può causare effetti indesiderati sulle immagini, soprattutto ai bordi dove si può produrre una vignettatura. Attenzione in particolare ai polarizzatori, che possono generare tonalità irreali di blu.

Come scegliere il grandangolare da acquistare

Saper scegliere gli strumenti più adatti alle proprie esigenze in fotografia è vitale, anche perchè non ci sono cose economiche e bisogna valutare bene quello che serve. Gli obiettivi sono tra le cose più costose, anche più della fotocamera stessa, perciò informati bene e leggi le recensioni di chi ha già fatto quell’acquisto.

Se stai pensando di comprare un obiettivo grandangolare, allora vediamo cosa devi tener presente al momento della scelta.

  • Luminosità: un fattore molto importante è la luminosità massima a tutta apertura. Questo dipende anche dal tipo di foto che facciamo o che vorremmo fare: un obiettivo luminoso ci permette di scattare in condizioni di scarsa illuminazione, ad esempio per fotografie di interni o fotografie notturne. A meno che non si scelga un obiettivo a focale fissa di una gamma particolare, i grandangolari non hanno aperture di diaframma particolarmente spinte: molti arrivano a f/2.8 ma anche f/4 è un valore abbastanza normale.Gli obiettivi più luminosi sono ovviamente anche più costosi, ma puoi sempre considerare la possibilità di alzare gli ISO finchè la fotocamera te le consente.
     
    Con questo tipo di lenti si fotografano solitamente elementi statici, che non richiedono grandi velocità, per questo è abbastanza consueto utilizzare anche un treppiede per migliorare la stabilizzazione dell’immagine. Possono sorgere dei problemi quando si vuole fotografare soggetti in movimento e qui un diaframma più aperto fa sicuramente la differenza, ma in questi casi sarebbe preferibile anche un altro tipo di obiettivo.
  • Duke Chapel Wide Angle

  • Zoom o focale fissa: uno zoom è indubbiamente più versatile perchè non sempre ci si può spostare dove la composizione della foto sarebbe migliore, come in ambienti naturalistici. In altre situazioni invece, come nella fotografia documentaria o in quella di strada, si ha maggiore mobilità ed anche una focale fissa può essere sufficiente.I vantaggi degli obiettivi a focale fissa sono il minor costo e una qualità maggiore, oltre a peso e dimensioni minori, senza dimenticare che possono essere molto più luminosi di uno zoom.
  • Qualità e costruzione: la qualità, si sa, ha un prezzo, ma dobbiamo tenerne conto e dipende anche da quanto siamo disposti a spendere. In questo caso ci interessa la qualità ottica delle lenti che compongono l’obiettivo, nel centro e negli angoli. Si tratta di un aspetto profondamente tecnico, che segue degli standard e che è messo a disposizione dai produttori tramite i grafici MTF. In ogni caso, se ci si affida alle marche più conosciute del mercato, sarà davvero difficile comprare un obiettivo di scarsa qualità.
     
    Considera anche la sua costruzione. Se fotografi in situazioni in cui la pioggia, la polvere o altri elementi esterni possono danneggiare l’attrezzatura, avrai necessità di fotocamera e obiettivo tropicalizzati. Se non è il tuo caso, meglio così, puoi tralasciare questo aspetto e risparmiare qualcosa.
  • Dimensioni del sensore e fattore di crop: questa è davvero una cosa molto importante da considerare prima di acquistare un obiettivo, non solo nel caso di un grandangolo. Dovresti conoscere la dimensione del sensore della tua fotocamera, perchè questa determina la reale lunghezza focale dell’obiettivo. Se hai una fotocamera full-frame la focale indicata è quella effettiva, vale a dire quella equivalente nel formato 35 millimetri.Se invece il sensore è più piccolo devi considerare il fattore di crop.
     
    Nelle fotocamere con sensore APS-C questo fattore è di 1,5 nel caso di Nikon e 1,6 per le Canon: un obiettivo grandangolare con una lunghezza focale di 16mm avrà un angolo di visuale equivalente a 16×1,5=24mm su una reflex digitale Nikon con questo tipo di sensore; nella mia Olympus 4/3, che ha un sensore ancora più piccolo, questo fattore di crop è di 2, quindi un 16mm inquadrerà una scena equivalente ad un 32mm di una analogica a pellicola formato 135 o di una full-frame digitale.

Alcuni grandangolari consigliati

Ecco alcune raccomandazioni per chi è alla ricerca di un grandangolare relativamente economico ma di buona qualità.

☑ Tokina 11-16mm f/2.8 DXII

Obiettivo grandangolare Tokina 11-16mm.Zoom grandangolare di ottima qualità e dal prezzo molto interessante, lunghezza focale 11-16mm e apertura massima di f/2.8, quindi molto luminoso. Ha una costruzione molto solida, lenti dall’ottima resa e distorsioni ridotte al minimo: uno dei più consigliati di questo genere per le fotocamere con sensore aps-c, quindi disponibile con attacco per Canon, Nikon e Sony Alpha.

Foto fantastiche e nitide. Pienamente soddisfatta dell’apertura del grandangolo! Ottimo per i paesaggi! Prodotto a 5 stelle!

Recensione di Claudia T.

Veramente una lente eccellente, solida: le plastiche sono di ottima fattura, la ghiera dello zoom e della messa a fuoco non presentano alcun gioco. Le prestazioni sono ottime, con il plus dell’apertura f2.8 che è super in caso di fotografia notturna e paesaggistica. Il top di questa lente è comunque la luminosità e la nitidezza, il tutto poi ad un prezzo accettabile. Super consigliato.

Recensione di Freak O.

Tokina 11-16mm f/2.8 DXII su Amazon

☑ Sigma 10-20mm f/4-5.6-AF EX DC HSM

zoom grandangolo Sigma 10-20mm per Canon.Zoom ultragrandangolare con escursione focale 10-20mm, pensato appositamente per le reflex digitali con sensore aps-c e disponibile con attacco Canon e Nikon. Autofocus veloce e silenzioso, 14 lenti asferiche in 10 gruppi che garantiscono alta qualità dell’immagine, perfetto per grandi paesaggi e tutte le situazioni che richiedono un grandangolo.

Ottimo prodotto, soprattutto in riferimento al prezzo molto inferiore ad un Canon equivalente e con buona dotazione di serie (paraluce), permette buone fotografie grandangolari e creative. Abbastanza nitido soprattutto nella parte centrale e solido.

Recensione di Francesco Z.

Una sorpresa nel vedere quanto sia ben fatto. Prima di comprarmi un’ottica serie Canon L, mi sono voluta avvicinare a questo nuovo mondo “tuttotondo” con qualcosa di più economico. Lo consiglio vivamente. Un bellissimo affarone!

Recensione di Elisa

Sigma 10-20mm EX DC HSM su Amazon

☑ Canon EF-S 10-18mm f/4.5-5.6 IS STM

Grandangolare Canon 10-18mm EF-s.Grandangolare della Canon con un angolo di visualizzazione molto ampio, 10-18 millimetri, con tecnologia STM per una messa a fuoco silenziosa e fluida anche nella ripresa dei video. La luminosità non è certo il suo forte, ma ha anche lo stabilizzatore d’immagine per avere sempre foto nitide anche con piccole vibrazioni. Difficile trovare un ultragrandangolare con zoom di questo genere a questo prezzo.

Rapporto qualità/prezzo assolutamente perfetto! Per me che non sono una professionista e non ho pretese particolari, questo obiettivo è spettacolare. Foto nitide, distorsione laterale gradevole e non eccessiva. Obiettivo interamente in plastica, ma veramente silenzioso. Lo acquisterei altre 1000 volte!

Recensione di Claudia A.

Grandangolo versatile e sufficientemente luminoso, produce colori vividi, qualità costruttiva Canon. Consigliato per amatori e non, adatto a panorami e fotografia in città.

Recensione di Fabrizio B.

Canon EF-S 10-18mm su Amazon

☑ Tamron SP AF 10-24mm f/3.5-4.5 DiII

Obiettivo grandangolo Tamron SP 10-24.Ottimo zoom ultragrandangolare della Tamron con un’escursione focale abbastanza ampia, 10-24 millimetri equivalente ad un 16-37mm sul pieno formato. È un obiettivo per fotocamere aps-c disponibile con attacco per Canon, Nikon, Pentax e Sony. Buona qualità ottica e meccanica, con lenti che minimizzano le aberrazioni cromatiche e permettono di ottenere immagini nitide e brillanti.

Rapporto qualità prezzo imbattibile, regge bene il confronto con le ottiche originali in particolare a 10 mm, tutte le persone al quale ho consigliato questa ottica sono rimaste soddisfatte.

Recensione di Chiara A.

Versatile e molto pratico super grandangolare zoom. Adatto alla ripresa di situazioni impossibili. Ottimo come tutti gli obiettivi Tamron della serie SP, è stata la svolta nel mio corredo fotografico, consigliato per scatti nelle città e in luoghi chiusi.

Recensione di Alessio

Tamron SP AF 10-24mm su Amazon

Per concludere sui grandangolari

Quando bisogna scegliere un obiettivo, il budget a disposizione è un presupposto determinante. Investire in buoni obiettivi è sempre consigliato: le fotocamere si evolvono tecnologicamente e possono essere aggiornate comprando un nuovo corpo, gli obiettivi che compongono il corredo fotografico restano e possiamo usarli per anni.

Se ti piacerebbe fare fotografie proprio nei generi in cui viene usato il grandangolo, con quel suo grande angolo di visualizzazione, allora potrebbe essere anche il caso di mettere un po’ di soldi da parte per il nuovo acquisto. Potresti anche rivolgerti al mercato dell’usato, spendendo circa la metà del prezzo da nuovo… Sei sicuro di non avere un amico che ha un obiettivo grandangolare da vendere?

Gli obiettivi grandangolari, come hai visto, hanno una serie di caratteristiche che bisogna imparare a conoscere per sfruttarli al meglio. La grande profondità di campo può aiutarci a scattare foto che hanno qualcosa da raccontare, in cui oltre al soggetto principale è ben visibile anche l’ambiente circostante. Quando usi una lente di questo tipo ricorda che nella fotografia tutto sembrerà più lontano, perciò avvicinati il più possibile senza timore.